mercoledì 25 maggio 2011

Letture gustose #1

Di libri di cucina ne esistono davvero un'infinità. Negli ultimi anni poi il crescente interesse per il mondo dell'enogastronomia ha fatto aumentare a dismisura in tutte le librerie la sezione dedicata alla cucina, dove si possono trovare libri bellissimi, con ricette curate ed immagini allettanti.
Oggi vorrei farvi conoscere un libro di cucina piuttosto insolito che mi è capitato tra le mani per caso ma che mi ha subito conquistato:


La cucina di Bahia ovvero Il libro di cucina di Pedro Archanjo e le merende di Dona Flor di Jorge Amado e Paloma Jorge Amado - ed. Einaudi

Questo libro nasce dall'idea della figlia di Jorge Amado di rileggere i romanzi del padre rivedendoli in chiave culinaria, analizzando cioè  tutti i brani in cui Amado parla di cucina e di cibo. Nel corso della sua meticolosa indagine Paloma Jorge Amado si è resa conto di come i riferimenti al cibo e alle bevande, principalmente quelli che si consumano a Bahia, andavano crescendo di numero e d'importanza.
<<Impariamo, leggendo Jorge Amado, che il cibo non è fatto solo per nutrire: dà piacere guardarlo, pregustarlo, annusarlo, e soprattutto suscita i sogni più intensi perchè non si sogna solo l'aspetto, ma anche l'aroma, il sapore, la quantità.>>

Dall'enorme mole di materiale estratto e classificato (consultabile presso la Fundaçao Casa de Jorge Amado, in Largo do Pelourinho, a Salvador) è nato questo libro interessante e gustoso, che coniuga sapientemente letteratura e cucina.
Il libro è suddiviso in due grandi voci, Il libro di cucina di Pedro Archanjo e Le merende di Dona Flor (due meravigliosi protagonisti dei romanzi del grande scrittore brasiliano) ed è strutturato in classiche sezioni, dagli antipasti ai dolci, passando per ricchi piatti unici, carni e pesce, tortini e moquecas.
Ciascuna ricetta è preceduta dall'elenco dei libri in cui è citato e da uno o due brani dello scrittore più significativi.
Sebbene alcune ricette non siano facilmente realizzabili, principalmente per la scarsa reperibilità di alcuni ingredienti sui nostri mercati, è ugualmente una lettura interessantissima, capace di trasportare i lettori in un mondo di aromi, sapori e colori meravigliosi, passeggiando tra la gente di Bahia in compagnia dei personaggi di uno dei più grandi scrittori della letteratura brasiliana.
<<L'oro dell'olio di palma, la dolcezza della jaca, affetto e violenza; il piccante del peperoncino, la sensualità delle donne bahiane con el vesti di pizzo bianco sulla pelle color cannella, belle figlie di Oxum che vendono acarajés: è tutto un universo di fascino, colore, profumo e sapore.>>


He encontrado un libro que me ha gustado mucho ya que conjuga sabiamente literatura y cocina. Me refiero a <<La comida bahiana de Jorge Amado o Libro de cocina de Pedro Archanjo con las meriendas de Doña Flor>>, escrito por Paloma Jorge Amado, hija del gran escritor brasileño. ¡Lástima que todavía no se haya publicado en España! Si estáis interesados os invito a leer los siguientes artículos que explican el contenido del libro: